Consorzio SGS e territori. Spiagge adeguate e attrezzate per accogliere i diversamente abili. Dopo Fossacesia e San Salvo, è la volta di Vasto Marina. Il “Lido Insieme” funziona già a pieno regime, da ieri c’è pure l’orario pomeridiano, dalle 16.00 alle 19.00

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
24Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

“Sono trascorsi solo 10 giorni dall’inaugurazione, lo scorso 5 luglio, del Lido Insieme, il tratto di spiaggia di Vasto Marina riservato ai diversamente abili, e sono già evidenti i segnali positivi di questa scelta che grazie a un lavoro portato avanti in sinergia con il Comune di Vasto e con l’assessorato alle politiche sociali in particolare, permette a chi vive una situazione di difficoltà di usufruire di una spiaggia accessibile, comoda, confortevole e soprattutto sicura e questo non è certo un dato trascurabile – spiega Maria Di Camillo, responsabile dei Piani di Zona del Consorzio Sgs -. I loro apprezzamenti, la gioia e il grazie dei familiari sono per noi il risultato più importante, significa che stiamo percorrendo la strada giusta”.

Il “Lido Insieme”, sul Lungomare Ernesto Cordella, un punto centrale scelto proprio perché è di facile accesso ai servizi di pubblica utilità, (prima di tutto i bagni), da ieri, domenica, ha iniziato anche l’orario pomeridiano, dalle 16.00 alle 19.00 che si aggiunge a quello della mattina dalle 9.00 alle 12.00. “Ad occuparsi degli ospiti di questo speciale tratto di spiaggia sono due operatori del Consorzio Sgs, specializzati anche sull’utilizzo e il funzionamento delle carrozzelle jobs. Per quanto riguarda i bagni – continua la Di Camillo – il servizio è assicurato da un tirocinante del progetto Avis del Comune di Vasto”.

In effetti l’Amministrazione Comunale tutta ha condiviso il progetto riconoscendo la forte valenza sociale, educativa e culturale. Convinzione che è stata rimarcata il giorno dell’inaugurazione – che ha visto la presenza di esponenti della maggioranza e della minoranza – dal sindaco di Vasto Francesco Menna, dall’assessore alle politiche sociali Lina Marchesani che ha lavorato senza risparmiarsi per contribuire a dare concretezza al progetto. “E’ una giornata speciale – ha detto nel corso della cerimonia inaugurale – perché vede finalmente la realizzazione di quella che fino a pochi mesi fa era solo una proposta interessante del Consorzio Sgs, ora è una realtà. Avevamo tre siti a disposizione, abbiamo preferito questo che è un luogo centrale e quindi più adatto alle esigenze di chi usufruirà di questo spazio” ha concluso l’assessore Marchesani ringraziando tutti gli uffici comunali che sono stati coinvolti, nonché le associazioni, le istituzioni e naturalmente il Consorzio Sgs nelle persone di Maria Di Camillo e Maria Cirilli che hanno lavorato con determinazione, professionalità e competenza. “Ogni volta che abbattiamo barriere, costruiamo ponti” ha detto un sorridente Frate prima della benedizione. Parole che sono state riprese dall’assessore Silvio Paolucci che, nonostante i numerosi impegni, ha voluto essere presente. “Non sono parole scontate, anzi mai come in questo momento, assumono un significato ancora più serio e profondo. Questo progetto, come altri che vanno nella stessa direzione, testimonia una concreta attenzione al sociale e a chi vive situazioni di difficoltà, si tratta di un’iniziativa che include, accoglie e che ha registrato la collaborazione e l’impegno di tutti”.

I più felici, e non potrebbe essere altrimenti, sono gli ospiti del “Lido Insieme” che possono godere del sole, del refrigerio di un bagno e di altri servizi in assoluta tranquillità, assistiti da personale esperto e qualificato. L’esperienza di Vasto è stata preceduta da altre due. La prima spiaggia a subire un restyling specifico è stata inaugurata a Fossacesia a luglio dello scorso anno, seguita da quella a San Salvo il 19 agosto sempre del 2017. Tutte e due sono attive da giugno ad agosto 2018.

Chi vive una condizione di disabilità è costretto ogni giorno ad affrontare una serie di problemi e di ostacoli, dalle barriere architettoniche alla scarsa attenzione e sensibilità, e poter addirittura godere del mare, del sole in un’atmosfera serena, gioiosa, senza timori, è davvero un regale grande. Per il Consorzio Sgs non è solo un altro obiettivo raggiunto, ma la dimostrazione concreta di come sia riuscito a creare sinergie con i territori, a consolidare la propria presenza, a continuare con una progettazione che tiene conto delle esigenze di tutti, nessuno escluso. Offrire una vasta e qualificata gamma di servizi per un welfare moderno e attento ai bisogni e alle richieste specie dei più deboli, è sicuramente tra i principali obiettivi del Consorzio Sgs che dal 2006, anno della sua nascita, sta portando avanti con determinazione e lungimiranza un modello di cooperazione, innovativo e all’avanguardia.

COMUNICATO STAMPA – Consorzio SGS, spiagge adeguate e attrezzate per accogliere i diversamente abili. Il prossimo 5 luglio sarà inaugurato a Vasto Marina il “Lido Insieme”.

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
33Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

Offrire una vasta e qualificata gamma di servizi per un welfare moderno e attento ai bisogni e alle richieste dei più deboli, di chi vive una situazione di difficoltà, è sicuramente tra i principali obiettivi del Consorzio Sgs che dal 2006, anno della sua nascita, sta portando avanti con determinazione e lungimiranza un modello di cooperazione, innovativo e all’avanguardia. Tutti i progetti rispondono ad esigenze precise come quelli realizzati per dotare alcuni tratti di spiaggia di tutti i comfort per accogliere persone diversamente abili. Il prossimo 5 luglio sarà inaugurato alle 17.00, a Vasto Marina, Lungomare Ernesto Cordella, il “Lido Insieme”, il nome è significativo e dice già la finalità di questo pezzo di spiaggia che è stato attrezzato adeguatamente e dispone pure di un qualificato servizio di assistenza. Questa di Vasto è stata preceduta da altre esperienze analoghe che hanno ricevuto grandi e meritati consensi.
“La prima spiaggia a subire un restyling specifico e ad essere fornita di carrozzelle – spiega Maria Di Camillo, responsabile dei Piani di Zona del Consorzio – è stata inaugurata a Fossacesia a luglio dello scorso anno, seguita da quella a San Salvo il 19 agosto sempre del 2017. Tutte e due sono attive da giugno ad agosto 2018. Le persone che vivono una disabilità riescono così ad usufruire di una spiaggia accessibile,comoda, confortevole e soprattutto sicura e questo non è cosa da poco. I loro apprezzamenti, la gioia e il grazie dei famigliari sono per noi il risultato più importante, vuol dire che abbiamo fatto la scelta giusta”. In effetti chi vive una condizione di disabilità è costretto ogni giorno ad affrontare una serie di problemi e di ostacoli, dalle barriere architettoniche alla scarsa attenzione e sensibilità, e poter addirittura godere del mare, del sole in un’atmosfera tranquilla, gioiosa, senza timori, è davvero un regalo grande.

11 Giugno e 12 Giugno – Conferenza e seminario sul tema “Approccio Montessori adattato agli Anziani Fragili con disturbi cognitivi” a Roma

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
9Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

Lunedì 11 Giugno, la cooperativa sociale “La Rondine” ed il Consorzio SGS, in collaborazione con altri enti del settore, invitano a partecipare alla conferenza del Prof. Cameron Camp “Approccio Montessori adattato agli Anziani Fragili con disturbi cognitivi nell’Aula Magna Storica – IIS Leonardo da Vinci, Via Cavour 258, Roma. A seguire, martedì 12 Giugno, si terrà un Seminario sullo stesso tema. Tutti i dettagli sul programma delle giornate e sulle modalità di iscrizione sono consultabili nelle due locandine di seguito.

Conferenza dell’11 Giugno 2018

Seminario del 12 Giugno 2018

Lunedì 4 Giugno 2018 – Spettacolo “Alice nel Paese delle Meraviglie” dei ragazzi del Centro Diurno Minori di Torino di Sangro

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
7Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

I ragazzi del Centro Diurno Minori di Torino di Sangro vi invitano allo spettacolo “Alice nel Paese delle Meraviglie” che si terrà lunedì 4 Giugno 2018 alle ore 18.30 presso il Complesso Monumentale di San Felice (in caso di pioggia l’evento si svolgerà presso la Sala Priori). L’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale, dalla cooperativa sociale “La Rondine”, dal Consorzio SGS ed è svolta in collaborazione con il Servizio Civile Nazionale “Noi ci siamo”.

Mercoledì 6 Giugno 2018 – Spettacolo “I colori delle emozioni” a cura dei ragazzi del Centro Diurno Minori di San Vito Chietino

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
8Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

Mercoledì 6 Giugno 2018 alle ore 20.30 presso il Teatro “Due pini” del comune di San Vito Chietino, i bambini del Centro Diurno Minori vi invitano allo spettacolo “I colori delle emozioni”. L’iniziativa è promossa dall’Amministrazione Comunale, dalla cooperativa sociale “La Rondine” e dal Consorzio SGS.

Dall’11 al 22 Giugno 2018 – Campus estivo “Acchiappa la bandiera” a Fossacesia

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
6Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

L’Amministrazione Comunale di Fossacesia, in collaborazione con il Consorzio SGS, rinnova anche quest’anno l’invito a tutti i ragazzi di età compresa tra i 6 e i 13 anni a partecipare al Campus estivo “Acchiappa la bandiera” presso il Parco San Giovanni dall’11 al 22 Giugno 2018 (escluso sabato e domenica) dalle ore 9.30 alle ore 12. Tutte le informazioni ed i termini per le iscrizioni sono reperibili nella locandina allegata.

Consorzio SGS, i bambini dei Centri Diurni hanno partecipato al Premio letterario nazionale intitolato alla piccola Valeria Di Fabrizio. “Siamo felici di aver contribuito con i nostri ragazzi a un progetto che ha una grande valenza culturale, educativa e sociale”, ha detto Maria Luigia Di Blasio

Merita di essere condiviso...Share on Facebook
Facebook
10Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Tumblr
Tumblr
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Print this page
Print
Email this to someone
email

Tra i premiati per l’elaborato con più fantasia c’è Samuele Guagni del Centro diurno minori di Santa Maria Imbaro con un racconto dal titolo “Tre amici”.
L’educatrice Rita Frutti e la psicologa Fernanda Marfisi, coordinatrice dei centri diurni che fanno capo al Consorzio SGS, sono contente ed orgogliose per l’impegno profuso dai ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo a un concorso speciale. Altri due bambini hanno avuto una speciale menzione, Miria Fantini, del Centro diurno di Fossacesia, sempre per la scuola Primaria e per la sezione narrativa, con “No ai bulli”, per la sezione riservata al disegno, è stato segnalato Filippo Basile del Centro di Treglio con un lavoro dal titolo “Una casa è una macchina dell’amore”.
Questi riconoscimenti si inseriscono nell’ambito del Premio Letterario Nazionale di narrativa intitolato a Valeria Di Fabrizio. Il successo e i consensi ricevuti nella prima edizione sono la testimonianza concreta del valore e dell’efficacia di un progetto che vuole ricordare una bambina, Valery, strappata alla vita nell’età dei sogni, e lei ne aveva uno, la casa sull’albero. Un sogno diventato realtà grazie all’impegno della famiglia soprattutto della mamma Elisabetta che ha scelto di dare forma e sostanza al desiderio della sua bimba. “Il disegno del progetto è stato interamente elaborato da Valeria quando aveva 10 anni, era una grande sognatrice, di quelle bimbe che sognano ad occhi aperti, aveva una grande passione il disegno – racconta la mamma – non si separava mai dal suo block notes e dalla sua matita, così un giorno ha disegnato la casa sull’albero”. Inaugurata nel 2016.
La storia della talentuosa e sfortunata ragazzina colpì Antonio Monte di Lanciano, profondamente legato a Torricella Peligna dove fin da ragazzo ha trascorso le vacanze estive, una consuetudine che non ha mai abbandonato.
“Ho sentito che dovevo fare in modo che la storia della bambina di Torricella e della sua casa sull’albero fosse diffusa e conosciuta e nell’ottobre dello stesso anno mi è venuto in mente l’idea del Premio”. Che conta centinaia di partecipanti da ogni parte d’Italia. E quest’anno anche i bambini dei centri diurni del Consorzio SGS.
“Ritengo questo Premio una straordinaria e positiva occasione per diffondere valori che non tramontano mai. – ha commentato Maria Luigia Di Blasio, direttore del Consorzio – Sono quelli dell’altruismo, dell’amicizia, della solidarietà. La cronaca troppo spesso ci racconta di episodi di bullismo, di violenza, fatti gravi che sgomentano e preoccupano. Ben vengano, quindi, iniziative come questa che attraverso le parole, i disegni, i colori dei componimenti in concorso, parlano di affetti veri. Noi come Consorzio SGS abbiamo accolto subito l’invito e siamo felici e orgogliosi di aver partecipato con i nostri centri diurni e portato il contributo dei nostri ragazzi a un progetto che ha una grande valenza culturale e sociale. Dare voce ai giovani, cominciando dai più piccoli, da quelli che guardano il mondo con occhi incantati e innocenti, è fondamentale se si vuole davvero provare a costruire una società migliore e più giusta. Lo dico senza retorica, anche se, quando si toccano argomenti delicati che hanno a che fare con i sentimenti, il rischio di apparire retorici o banali, in effetti, c’è, ma non è questo che conta, l’importante è parlare con convinzione e sincerità. Il nostro impegno nel mondo socio sanitario è sotto gli occhi di tutti così come l’attenzione e l’interesse per i progetti che riguardano il territorio. Sono convinta che il nostro lavoro può solo arricchirsi di nuovi elementi, allargare gli orizzonti, aggiungere altre sfumature partecipando a progetti come questo, che ricorda una ragazzina sognatrice e piena di talento”.