Approvate le Linee Guida del Piano Sociale Regionale del triennio 2011-2013

Da settembre sarà avviata la vera e propria concertazione con le istituzioni territoriali e le parti sociali sul nuovo piano che seguirà due direttrici guida: la semplificazione e l’innovazione, che riguarderà soprattutto la selezione delle priorità e l’inclusione sociale.
Altro spunto importante è la decisione maturata al termine di un lungo e serrato confronto con i territori di congelare fino all’inizio del nuovo triennio a 35 il numero degli Ambiti Sociali territoriali, con l’obiettivo di intercettare, entro la fine del periodo, la convergenza fra il numero dei distretti sanitari e gli stessi ambiti, mirando a rendere concreta l’integrazione del sistema socio-sanitario…(continua)